CONTATTACI ORA

Prenota la tua prima visita senza impegno

Ho letto e acconsento al trattamento dei miei dati personali Leggi informativa

Accendi il tuo sorriso Denti bianchi e Brillanti

Lo sbiancamento laser dei denti: una realtà per pazienti e dentisti:
Oggi grazie ai materiali innovativi e alle tecniche moderne, è possibile realizzarlo in modo efficace e rapido. Il trattamento è assolutamente indolore e non reca alcun disagio al paziente.

Perché i denti ingialliscono e si macchiano?
I denti possono avere diverse colorazioni. Ciò può dipendere dalla qualità dello smalto, dalla struttura della dentina, dalle cure canalari, oppure da agenti esterni, come ad esempio farmaci e antibiotici.
Altri fattori che possono agire sulla naturale lucentezza dello smalto sono i cibi che contengono coloranti, ad esempio the, caffè, Coca Cola, liquirizia, l’utilizzo di colluttori a base clorexidina e il fumo.
Una colorazione particolarmente scura, può provocare imbarazzo nel mostrare i denti e sorridere.

Come avviene lo sbiancamento dei denti? 
Il trattamento sbiancante si effettua con agenti specifici sbiancanti (perossido di idrogeno e porossido di carbamide) ricchi e saturi di ioni ossigeno che penetrano nello smalto e, raggiungendo la dentina, agiscono per reazione chimica riuscendo a distruggere le molecole dei pigmenti coloranti.

Quali sono i metodi di sbiancamento professionali?
Prima di effettuare il trattamento di sbiancamento è richiesta una visita iniziale (nei Centri IdeaSorriso la prima visita è senza impegno) e una seduta di igiene e pulizia con ablazione del tartaro, molto utile ad eliminare le pigmentazioni più superficiali.
Successivamente, a seconda delle esigenze e desideri del paziente esistono varie combinazioni di prodotti e tecniche.
Sostanzialmente si distingue tra sbiancamento domiciliare con mascherina personalizzata predisposta dal dentista, contenente il gel sbiancante, da indossare durante il sonno, e trattamenti eseguiti in studio direttamente alla poltrona.
I metodi più efficaci sono quelli alla poltrona, dove c’è la possibilità di esporre il gel ad una sorgente luminosa.
Rispetto all’impiego della luce Plasma o allo Xeno, che agiscono sullo smalto, il processo di sbiancamento con il Laser, che invece agisce internamente al dente fino alla dentina, dà una maggiore durata al risultato ottenuto.

Cosa differenzia uno sbiancamento professionale da quello “fai da te”?
Naturalmente il trattamento professionale è senza dubbio quello che risulta più sicuro rispetto ai cosiddetti metodi “fai da te”, che spaziano dai dentifrici con con il bicarbonato di sodio ai gel sbiancanti al perossido di idrogeno che si applicano con pennellini o strisce adesive.
Tali metodi presentano degli effetti collaterali come il danneggiamento dello smalto e l’ipersensibilità dentale.
L’effetto sbiancante che si raggiunge con questi metodi non professionali è attorno alle 5-6 tonalità al massimo, perché hanno una bassa durata sbiancante e i tempi di applicazione sono lunghissimi.
Il trattamento sbiancante eseguito in uno studio dentistico è completamente diverso.
Il tutto è supervisionato e monitorato dal medico specializzato, garantisce elevate percentuali di agenti sbiancanti fino a raggiungere 15 tonalità e i tempi di applicazione sono minori, per non parlare della durata che può arrivare a diversi anni.

Ci sono controindicazioni con il trattamento al laser?
Vari studi hanno dimostrato che con il trattamento al laser professionale non si riscontrano lesioni a carico delle gengive. Inoltre lo smalto, la superficie delle otturazioni e i materiali di rivestimento non vengono aggrediti.