CONTATTACI ORA

Prenota la tua prima visita senza impegno

Ho letto e acconsento al trattamento dei miei dati personali Leggi informativa

Denti del Giudizio

I denti del giudizio, noti anche come terzo molare inferiore e superiore, sono gli ultimi denti che spuntano; di solito questo avviene tra i 17 e i 25 anni nell’età che, almeno teoricamente, potrebbe essere definita età del giudizio.

Gli antropologi hanno scoperto che la dieta primitiva provocava un’usura eccessiva dei denti; per compensare quest’usura nella maggior parte dei casi i denti del giudizio avevano abbastanza spazio per spuntare entro la fine dell’adolescenza.
La dieta moderna, composta da alimenti più teneri ed unita alla popolarità delle procedure ortodontiche di riallineamento dei denti, produce come risultato archi dentali con meno spazio a disposizione: succede abbastanza di frequente quindi che i denti del giudizio non abbiano spazio sufficiente per spuntare e quindi si vengano a creare alcuni problemi quando gli ultimi quattro molari iniziano a popolare la cavità orale.

PRENOTA IL TUO CHECK-UP GRATUITO

compila il form, il nostro personale ti contatterà al più presto

Nome e cognome

Email

Telefono

Città

Trattamento dati Leggi informativa   AUTORIZZO

Dente del Giudizio sotto alla gengiva

Se un dente rimane incluso nella gengiva si possono originare complicazioni, come ad esempio:

-un’infezione,
-un danno ai denti vicini,
-formazione di cisti.

Il dente rimane incluso quando non c’è spazio sufficiente nell’arco dentale e quindi la crescita e l’eruzione vengono impedite dalla gengiva sovrastante, dall’osso o da un altro dente.

I denti inclusi possono provocare molto dolore e causare infezioni; possono anche sovraffollare l’arcata dentale oppure danneggiare i denti o le radici circostanti.
Si possono verificare problemi più seri se il sacco follicolare che circonda il dente incluso si riempie di liquidi e si dilata fino a formare una ciste.
Crescendo, la ciste può annidarsi nella mascella e danneggiare i denti circostanti, l’osso circostante ed i nervi in modo permanente.

La domanda che molti si pongono è quindi: “devo farmi estrarre i denti che non mi hanno mai causato problemi?”

Non tutti i problemi collegati ai denti del giudizio si manifestano con il dolore né sono visibili, il danno può verificarsi anche senza che ve ne rendiate conto. Quando i denti del giudizio crescono le loro radici diventano più lunghe, i denti diventano più difficili da rimuovere ed è più probabile che si verifichino delle complicazioni. I denti del giudizio inclusi avranno inoltre maggiore probabilità di causare problemi quando il paziente invecchierà.

Nessuno può prevedere se i denti del giudizio causeranno complicazioni ma, se si verificheranno, le circostanze potranno essere molto più dolorose ed i denti molto più difficili da curare. Si stima che circa l’85% dei denti del giudizio prima o poi debbano essere estratti.

È più facile togliere i denti del giudizio quando il paziente è più giovane, perché le radici non sono ancora completamente formate, l’osso circostante è più morbido e ci sono minori probabilità di danneggiare i nervi e le altre strutture circostanti.